Una v˘lta in RumÔgna

due tempi di Giovanni Spagnoli

2006

Da qualche tempo Ŕ tornato d'attualitÓ parlare del nostro periodo storico che va sotto il nome di RISORGIMENTO. Noi gente di teatro romagnolo abbiamo ritenuto giusto e doveroso rendere un omaggio a quelle forti passioni e alte idealitÓ che hanno visto coinvolta pi¨ che mai anche la nostra terra. Lo facciamo proponendo una piccola, significativa, storia che si sviluppa in un tempo e in uno spazio ridotti rispetto agli avvenimenti complessivi del periodo risorgimentale. Anche cosý il Teatro pu˛ svolgere una sua funzione: quella di memoria storica che ci aiuta ad affinare i nostri strumenti interiori del sapere, comprendere e interpretare .

Rovistare negli archivi del tempo e ridare carica a personaggi scomparsi dalla scena della vita: il teatro pu˛ farlo. Si recuperano cosý storie che da sole caratterizzano un periodo, unĺepoca. Periodi per i quali si pu˛ ben a ragione parlare di un prima e di un dopo tali e tante sono le innovazioni introdotte, quando non conquistate. In questa occasione riattraversiamo un segmento del nostro passato (1846\49) per riportare lĺattenzione su un patrimonio culturale che appartiene alla storia della nostra Romagna. Si mette a fuoco una memoria storica capace di ritrovare nel groviglio dei suoi eventi biografie individuali che assurgono a emblema collettivo.

In questo caso assistiamo al dissolvimento di un settore della nostra societÓ, l'aristocrazia, dovuto alla staticitÓ del modo di pensare, di essere, di  interpretare (o, meglio, non interpretare) il divenire delle cose nonostante il soffio incalzante del vento della storia.  Il tutto in linea col concetto che ribadisce che solo la conoscenza del nostro passato ci offre la possibilitÓ di elaborare a fondo il presente.

Nel 1985 la Compagnia mise a disposizione del gruppo "Gli Associati" alcuni elementi, fa cui Claudio Tura in veste di regista ed attore, per la realizzazione di "Rumagna d'una v˛lta". Nel 2006 il lavoro fu riallestito interamente dalla Cumpagný dla zercia col titolo "Una v˛lta in Rumagna".

                                             A destra Ezio Battistini

da sin.:

?

G.Paolo Silvestroni

Claudio Tura

Ezio Battistini

Giovanni Garoia

?

a sinistra

Loris Tassani

Il cast

   

bulletLuigi Cangini,.............conte Monaldo                    Regia :............................Claudio Tura
bulletLoretta Fiumana........contessa Faustina
bulletVittorio Pretolani........prof. Landoni                      Direttore di scena............Giorgio Barlotti
bulletGiovanni Garoia.........marchese Cicchi
bulletFranco Montanari......conte Furio                          Luci - suoni.....................Giuseppe Brunelli
bulletGiuseppe Brunelli......conte Parisi
bulletEleonora Balestra.....contadina Gigia                    Rammentatore................Floriano Focacci
bulletArde Benzi................cameriere Battista
bulletDoriano Bortolotti......maggiordomo Giacomo
bulletCarmen Matturro.......contessina Eugenia
bulletDario Favati..............conte Cosimo
bulletIrene Baruzzi.............Angiulina
bulletSara Benzi................una cameriera
bulletCaludia Romanini.......una cameriera

Hanno fatto parte del cast anche:

Patrizia Mondaini, Francesca Borsetto, Ezio Battistini

 

Rappresentazioni : 28

Ultima recita: 26 Giugno 2010

 

   Foto

 

I RICONOSCIMENTI:
bullet2007 - Festa del Teatro F.I.T.A.     - Pizzo Calabro    - premio nazionale f.i.t.a.l.i.a. per i migliori costumi di scena
bullet2007 - Festa del Teatro F.I.T.A.     - Pizzo Calabro    - premio nazionale f.i.t.a.l.i.a. per il miglior attore a Ezio Battistini